Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok

Abele

0 Review(s) 

 Nel suo poemetto Lucianna Argentino ha avuto il coraggio di violare la convenzione, scommettendo con forza sulla necessità di rendere ad Abele e a ogni vittima il ruolo centrale che da sempre hanno conquistato con il sangue.

Il risultato è una densa suite poetica, nella quale la vicenda terrestre dell’omicidio originario sconfina in improvvise ed esattissime aperture cosmologiche e celesti.

6,00 €
Nessuna tassa

100% secure payments
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

 Nel suo poemetto Lucianna Argentino ha avuto il coraggio di violare la convenzione, scommettendo con forza sulla necessità di rendere ad Abele e a ogni vittima il ruolo centrale che da sempre hanno conquistato con il sangue.

Il risultato è una densa suite poetica, nella quale la vicenda terrestre dell’omicidio originario sconfina in improvvise ed esattissime aperture cosmologiche e celesti.

 (Dall’introduzione di Alessandro Zaccuri)

 

L'autrice

Lucianna Argentino è nata a Roma nel 1962. Ha pubblicato i seguenti libri di poesia: “Gli argini del tempo” (1991), prefazione di Gianfranco Cotronei; “Biografia a margine” (1994), prefazione di Dario Bellezza; “Mutamento” (1999), prefazione di Mariella Bettarini; “Verso Penuel” (2003), prefazione di Dante Maffia; “Diario inverso” (2006), prefazione di Marco Guzzi; “L’ospite indocile” (2012), nota di Anna Maria Farabbi. Nel 2009 ha pubblicato la plaquette “Favola”, con acquerelli di Marco Sebastiani. Ha realizzato due e-book: il primo (2008) tratto dalla raccolta inedita “Le stanze inquiete” e il secondo (2011) dal titolo “Nomi”. Dal 2014 collabora con l’Ensemble Acquelibere con lo spettacolo “Almanacco indocile”.

 

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Abele

 Nel suo poemetto Lucianna Argentino ha avuto il coraggio di violare la convenzione, scommettendo con forza sulla necessità di rendere ad Abele e a ogni vittima il ruolo centrale che da sempre hanno conquistato con il sangue.

Il risultato è una densa suite poetica, nella quale la vicenda terrestre dell’omicidio originario sconfina in improvvise ed esattissime aperture cosmologiche e celesti.

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: