Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok

Le rovine della torre del lupo

12,00 €
Nessuna tassa

 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

In un luogo suggestivo (due Torri maestose, la Torre del Drago e la Torre del Lupo, sorgenti come fortezze su promontori rocciosi dominanti una spiaggia a mezzaluna, abitate da Signori bellicosi da secoli in contrasto tra loro) e in un tempo imprecisato (“molti secoli orsono”) si svolge una missione importante che il figlio del Signore dei Lupi, Leri, deve portare a termine introducendosi sotto mentite spoglie nella Torre del Drago, nemica della sua stirpe. Quando sembra che i fili della narrazione siano retti dall’eroismo simbolico del giovane Leri o dalle trame occulte di un grande mago intervenuto ad offrire il suo aiuto a Prospero, signore della torre del Drago, ecco che avviene un drastico capovolgimento della storia e, attorno alla giovane e bellissima Angelica, misteriosa creatura giunta dal mare, si crea un nuovo campo di forze che danno vita al nodo centrale del racconto. Angelica sarà l’ispiratrice occulta di ogni scelta del giovane Leri, nel cui animo, ormai, odio e amore, beatitudine e furia distruttiva si agiteranno in un turbine devastante. Non poteva mancare il duello finale fra gli antagonisti Leri ed Argalia, rivali in tutto: abilità nel combattimento, potere, prestigio e soprattutto in amore. Quale la posta in gioco? Il fine del duello è sempre la vittoria: ma di cosa? Al lettore la gioia di scoprirlo o di immaginarlo.

(Gloria Massucci)

 

L'autore

Francesco Ugolini è nato nel 1986 a Roma, dove tuttora risiede. Si è laureato all’Università “La Sapienza” ed esercita la professione di ingegnere. Da sempre appassionato di letteratura e di narrativa, scrive storie, racconti e poesie fin dall’adolescenza, e annovera Tolkien, Salgari e Conan Doyle tra i suoi autori preferiti. Le rovine della Torre del Lupo è il suo romanzo d’esordio, arrivato tra i finalisti del “Premio Mangiaparole” e, grazie a questo, scelto per la pubblicazione.

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Le rovine della torre del lupo

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: