Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
Dimmi

Mamma, un messaggio di Stalin per te

15,00 €
Nessuna tassa

 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

“Il capitano Giovanni Dell’Aglio sta bene e gode ottima salute. Firmato: Maresciallo Stalin”.

Da questo stringato messaggio, giunto alle ore 23,05 del 28 maggio 1947 nella casa romana di Alda Dell’Aglio e di suo figlio Luigi, allora appena dodicenne - attraverso una Phonola, simile a quella che campeggia in copertina, sintonizzata su Radio Mosca - prende avvio un racconto dove amore e ideali politici contrapposti s’intrecciano sullo sfondo della disastrosa spedizione dell’ARMIR. Alda, antifascista e per natura contraria alla guerra, tenta l’impossibile per salvare il marito Giovanni  che, per l’ostinazione di indossare la camicia nera anche da prigioniero, sperimenta i più duri campi di prigionia sovietici. Con grande lucidità, l’autore ricostruisce la storia di quegli anni da angolazioni finora inesplorate:  gli strumenti della propaganda marxista-leninista, il “vissuto” dei prigionieri, il PCI e la difficile autonomia da Mosca, gli scenari che avrebbero potuto evitare la campagna di Russia.

 

L'autore

Luigi Dell’Aglio è laureato in Scienze Politiche e giornalista. Dal suo lavoro ha tratto  l’inclinazione ad affrontare  con un approccio innovativo gli argomenti di suo maggiore interesse, che  vanno dalla Storia alla Scienza. Ha fatto parte a lungo della redazione romana  del “Giorno” , ha scritto e firmato servizi per la TV e collabora con  vari  quotidiani. Nel 1981 ha vinto il premio internazionale “Roma” di giornalismo. Nel 1990  ha  pubblicato  Progetto Faust e nel 1996 Quel calore che cura i tumori.

 

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Mamma, un messaggio di Stalin per te

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: