Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
Dimmi

Il ventaglio

15,00 €
Nessuna tassa

 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

L’autrice di questo libro avrebbe meritato la presentazioneda parte di un grande regista. Penso, peresempio, alla sensibilità di un Visconti, che raccontala vita, il clima di un’epoca, di un’epoca che non c’è più, che alcuni grandi autori di cinema ci hannofatto rivivere. Come non pensare alle rievocazioni de«Il Gattopardo» e alle immagini bellissime che diquelle evocazioni ci ha dato Visconti, quando leggiamonelle pagine de «Il ventaglio» la descrizione diantichi palazzi patrizi o di belle case di campagna odi certi costumi e stili di vita? Come non pensare aVisconti, alle sue vivide rappresentazioni, quandoleggiamo le descrizioni che Maria Murmura fa dialcuni personaggi come il padre, il nonno, o come gliantenati di Giovanna Folchi, perché così si chiamala protagonista narrante del libro?

Gianni Letta

 

L'autrice

Maria Murmura folino, pianista e concertista, avvocato e già titolare di cattedra di Storia della Musica ed Estetica Musicale, vive tra Roma e la Calabria. Ha svolto intensa attività artistica, tenendo concerti sia dal vivo che in televisione nel programma “Ritratto di Signora” (1981). In campo letterario è autrice dei romanzi “Il ventaglio” (pubblicato nel 1989 e giunto, ora, alla terza edizione) e “La stanza di Mattia” (Rubettino, 1995) che, accolti con favore dalla critica, le hanno valso premi e onorificenze. Ha pubblicato articoli in campo musicale, letterario, turistico e sociale e tenuto conferenze in tutta Italia. Significativa anche l’attività volta all’organizzazione di convegni in campo scientifico, con la partecipazione di accademici di fama internazionale. Più volte protagonista di interviste televisive e radiofoniche su argomenti culturali, ha fondato e presieduto numerose Associazioni operanti in ambito artistico e sociale, dedicando molta parte del suo tempo ad attività filantropiche e di volontariato. è stata inoltre componente del consiglio direttivo della Caritas e visitatrice carceraria, nonché rappresentante ufficiale dei Convegni di cultura Maria Cristina di Savoia presso la CEI. Promotrice di eventi di risonanza internazionale, ha diretto per dieci anni il premio letterario “Maria Cristina di Savoia” ed è stata fondatrice e presidente del premio internazionale pianistico “Fausto Torrefranca”.

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Il ventaglio

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: