Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
Dimmi

La ballata dei Bastarduna

12,00 €
Nessuna tassa

 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

 

«Andiamo via? Sì... via» L’unica certezza in mano al protagonista
di questo romanzo è il fatto che vuole andare
via, essere altrove, comunque. Via, scappare, allontanarsi,
liberarsi e cercarsi. È una strada che forse tutti percorrono
almeno una volta finché sul manto che si porta
durante questo percorso non rimane più nemmeno un
pezzettino di stoffa libero, pregno di tutta la vita dalla
quale si cercava di evadere, di tutte le voci, tutti i colori e
odori che si sono attaccati su di esso...
I “Bastarduna” sono i fichidindia tardivi, nati da seconda
fioritura, a scapito dei piccoli fichidindia della prima
fioritura eliminati a forza, “figli” illegittimi insomma e
malandrini, ma senza semi.
Sono su una strada lunga e minuta
Cammino giorno e notte
Non so in che condizione mi trovo
Cammino giorno e notte.
(“Uzun ?nce Bir Yolday?m”, canto popolare turco)
Roberto Salmieri, detto Bob, è nato a Roma nel 1958 da famiglia favignanese
emigrata in Tunisia. Musicista e compositore, dirige dal 1995
l’ensemble musicale “Milagro Acustico”, con cui ha realizzato una decina
di cd pubblicati in America e in Italia, tutti dedicati alla cultura siculo-araba.
Nel 2011 ha reso omaggio al grande poeta siciliano Ignazio Buttitta con il cd
Sangu ru Poeta ispirato alle sue poesie. Ha pubblicato I storie o Cafè di lu
Furestiero (2005) e Uomini e Dei, piccola Odissea siciliana (2007). La
Ballata dei Bastarduna chiude idealmente la trilogia dedicata alla Sicilia,
al viaggio, alla fuga e allo smarrimento.

«Andiamo via? Sì... via» L’unica certezza in mano al protagonista di questo romanzo è il fatto che vuole andare via, essere altrove, comunque. Via, scappare, allontanarsi, liberarsi e cercarsi. È una strada che forse tutti percorrono almeno una volta finché sul manto che si porta durante questo percorso non rimane più nemmeno un pezzettino di stoffa libero, pregno di tutta la vita dalla quale si cercava di evadere, di tutte le voci, tutti i colori e odori che si sono attaccati su di esso...

I “Bastarduna” sono i fichidindia tardivi, nati da seconda fioritura, a scapito dei piccoli fichidindia della prima fioritura eliminati a forza, “figli” illegittimi insomma e malandrini, ma senza semi. Sono su una strada lunga e minuta Cammino giorno e notte Non so in che condizione mi trovo Cammino giorno e notte. (“Uzun ?nce Bir Yolday?m”, canto popolare turco)

 

L'autore

Roberto Salmieri, detto Bob, è nato a Roma nel 1958 da famiglia favignanese emigrata in Tunisia. Musicista e compositore, dirige dal 1995 l’ensemble musicale “Milagro Acustico”, con cui ha realizzato una decina di cd pubblicati in America e in Italia, tutti dedicati alla cultura siculo- araba. Nel 2011 ha reso omaggio al grande poeta siciliano Ignazio Buttitta con il cd Sangu ru Poeta ispirato alle sue poesie. Ha pubblicato I storie o Cafè di lu Furestiero (2005) e Uomini e Dei, piccola Odissea siciliana (2007). La Ballata dei Bastarduna chiude idealmente la trilogia dedicata alla Sicilia, al viaggio, alla fuga e allo smarrimento. 

 

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

La ballata dei Bastarduna

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: