Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
Dimmi

I passi incerti dell'amore

12,00 €
Nessuna tassa

 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

 

In questo romanzo un nuovo itinerario di vita prende corso per il protagonista
Gregorio. L’incontro con Norma, l’innamoramento che
diventa incanto, stupore. Le attività sportive per godere del dono del
corpo che il buon Dio ha fatto ad ognuno di noi e per contemplare la
natura fanno dire “ti lodo perché mi hai fatto come un prodigio”. La
notte ormai è avanzata e il giorno si è fatto vicino, la malattia misteriosa
è accovacciata alla porta ma non la fa più da padrona. Anche il
percepire sottilmente l’orientamento omosessuale che ha fatto capolino
nel prolungamento adolescenziale di ambivalenza di affetti si fa strada
in una matura attrazione verso l’altro sesso.
Gregorio vive l’esperienza della separazione di Norma dal marito, la
valutazione negativa della famiglia di lei, il desiderio di avere un figlio;
non si vuole ricorrere all’inseminazione artificiale, non si può accedere
alla adozione. Esperienze che molti vivono nell’attuale società.
Ma Gregorio vuole salire nella vita, non vuole rimanere nella valle
oscura, e sale sulla cima del Monviso, un simbolo reale della vetta raggiunta,
della vita vissuta.
(dalla presentazione di Giovanni Paolo Ramonda)
corrado giuliano nasce nel 1967 a Cuneo. Per vivere fa il traslocatore ma la
sua passione è la scrittura. Negli anni ’80 pubblica alcune poesie e novelle su La
guida di Cuneo e altri quotidiani locali e successivamente, insieme ad altri
autori, la raccolta Luoghi di poesia (1990), le novelle La voglia di vivere
(2000), la raccolta di scritti Viaggi (2008) e, con Edizioni Progetto Cultura, i
romanzi Chiaroscuri di un’adolescenza (2011) e Le oscure tracce del tarlo
(2013).

In questo romanzo un nuovo itinerario di vita prende corso per il protagonista Gregorio. L’incontro con Norma, l’innamoramento che diventa incanto, stupore. Le attività sportive per godere del dono del corpo che il buon Dio ha fatto ad ognuno di noi e per contemplare la natura fanno dire “ti lodo perché mi hai fatto come un prodigio”. La notte ormai è avanzata e il giorno si è fatto vicino, la malattia misteriosa è accovacciata alla porta ma non la fa più da padrona. Anche il percepire sottilmente l’orientamento omosessuale che ha fatto capolino nel prolungamento adolescenziale di ambivalenza di affetti si fa strada in una matura attrazione verso l’altro sesso. 

 Gregorio vive l’esperienza della separazione di Norma dal marito, la valutazione negativa della famiglia di lei, il desiderio di avere un figlio; non si vuole ricorrere all’inseminazione artificiale, non si può accedere alla adozione. Esperienze che molti vivono nell’attuale società. Ma Gregorio vuole salire nella vita, non vuole rimanere nella valle oscura, e sale sulla cima del Monviso, un simbolo reale della vetta raggiunta, della vita vissuta. 

 

L'autore

Corrado Giuliano nasce nel 1967 a Cuneo. Per vivere fa il traslocatore ma la sua passione è la scrittura. Negli anni ’80 pubblica alcune poesie e novelle su La guida di Cuneo e altri quotidiani locali e successivamente, insieme ad altri autori, la raccolta Luoghi di poesia (1990), le novelle La voglia di vivere (2000), la raccolta di scritti Viaggi (2008) e, con Edizioni Progetto Cultura, i romanzi Chiaroscuri di un’adolescenza (2011) e Le oscure tracce del tarlo (2013).

 

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

I passi incerti dell'amore

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: