Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
  • Nuovo

Santità della Scienza, di Giorgio Fabretti

0 Review(s) 
La scienza, infatti, è presente in tutte le religioni, filosofie, ideologie, nelle forme corrispondenti alle varie culture e tecnologie storiche. “Per fare il Bene, bisogna farlo bene” scrive l’autore, deducendo che fede e scienza debbano oggi unirsi in un “fare etico” per affrontare pacificamente le tecnologie avanzate, che stanno dividendo il Sapiens dalle Intelligenze Artificiali “diversamente umane”.
15,00 €
Nessuna tassa

100% secure payments
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

Giorgio Fabretti ha studiato le principali religioni, filosofie e ideologie con metodo immersivo fin dal 1970, in oltre 170 nazioni, spesso in zone di guerra, con la chiave teorica dell’antropologia storica e nell’ambito della sua specializzazione in “Conflict Resolution”, conseguita negli Usa nel 1973-4. In questo saggio, ha messo a fuoco il problema della “Santità della scienza” come fattore di aggiornamento della Chiesa Cattolica - in cui l’autore è stato allevato - ma anche di pace planetaria, nell’attuale “Guerra mondiale a pezzi”, come l’ha definita Papa Francesco. La scienza, infatti, è presente in tutte le religioni, filosofie, ideologie, nelle forme corrispondenti alle varie culture e tecnologie storiche. “Per fare il Bene, bisogna farlo bene” scrive l’autore, deducendo che fede e scienza debbano oggi unirsi in un “fare etico” per affrontare pacificamente le tecnologie avanzate, che stanno dividendo il Sapiens dalle Intelligenze Artificiali “diversamente umane”. La Chiesa Cattolica, per parte sua, si avvia quindi a un “Concilio Vaticano Terzo”, in continuità con il “Secondo”, capace di avvicinare alla Fede attraverso linguaggi aggiornati e vissuti dai popoli i quali, oggi, sempre più sono scientifici, ipertecnologici, algoritmici, matematici e, quindi, comuni all’intera specie Sapiens, ma anche agli “umanoidi” informaticamente o geneticamente modificati.


L'autore
L’autore, Giorgio Fabretti, antropologo, è erede di Raffaele Fabretti, “Principe della Romana Antichità”, fondatore dell’Accademia di Scienze (1674), dell’Arcadia (1691) e dell’Archeologia Romana (1699). Dopo R. Fabretti, Newton, Stukeley e Darwin, la “Filosofia della Natura” degli antichi Arcadi e Druidi diventa “Scienza bioecoetica” che il prof. Giorgio Fabretti, con la “Fondazione G. e R. Fabretti”, porta avanti da 50 anni con studi in oltre 100 tra laboratori, università, culture, conflitti, in tutto il Pianeta... Recentemente ha pubblicato con Edizioni Progetto Cultura i seguenti saggi: “Il Postumano - Prospettive di Ingegneria dell’Ominazione”, “Darwin ultimo druido - L’Ordine Mondiale dopo guerre e pandemie”, “Chi vincerà la Guerra Mondiale a pezzi? - La questione del ruolo culturale europeo”. 

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Santità della Scienza, di Giorgio Fabretti

La scienza, infatti, è presente in tutte le religioni, filosofie, ideologie, nelle forme corrispondenti alle varie culture e tecnologie storiche. “Per fare il Bene, bisogna farlo bene” scrive l’autore, deducendo che fede e scienza debbano oggi unirsi in un “fare etico” per affrontare pacificamente le tecnologie avanzate, che stanno dividendo il Sapiens dalle Intelligenze Artificiali “diversamente umane”.

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: