Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
  • Nuovo

Terrestri d'adozione, poesie di Stefano Taccone

0 Review(s) 
Il poeta si misura con il fattore “tempo”, ma nella cristallina fono-prosodia dei suoi versi a forte presenza di sintagmi nominali e di sintagmi verbali, (qua e là serpeggiano anche sintagmi aggettivali e preposizionali, ma quasi percepiti come non sgradevoli rumori di fondo)...
12,00 €
Nessuna tassa

100% secure payments
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

Se addirittura la poesia è stata definita «fenomeno psicosomatico» dalla poetessa polacca Anna Swir, quasi diritto biologico all’esistenza per una tipologia di poeta, allora vien da pensare che così si rivela in Taccone, dal suo iniziale impulso dell’ispirazione. Ma il passaggio successivo prevede che da una sofferta dimensione esistenziale-estetica si apra la via alla chiarificazione critica del contemporaneo. L’autore di Terrestri d’adozione, infatti, ha sempre mostrato una forte intolleranza alle forme dominanti del politically correct. 

L'autore
Stefano Taccone (Napoli, 1981), dottore di ricerca in Metodi e metodologie della ricerca archeologica e storico-artistica, è attualmente docente di storia dell’arte nei licei. Dal 2013 al 2015 ha insegnato storia dell’arte contemporanea presso la RUFA – Rome University of Fine Arts. Ha pubblicato le monografie Hans Haacke. Il contesto politico come materiale (2010), La contestazione dell’arte (2013), La radicalità dell’avanguardia (2017), La cooperazione dell’arte (2020); le raccolte di racconti Sogniloqui (2018) e Morfeologie (2019); la raccolta poetica Alienità (2019) e il romanzo Sertuccio (2020). Ha curato il volume Contro l’infelicità. L’Internazionale Situazionista e la sua attualità (2014). Collabora stabilmente con le riviste «Frequenze poetiche», «Segno» e «OperaViva Magazine». Ha pubblicato su «Boîte», «sdefinizioni», «Diwali», «Poliscritture», «Roots§Routes», «Titolo», «Tracce», «undo.net», «TK-21», «Walktable», «Titolo», «Sudcomune».

ISBN 9788833562551 
152 pp.
In copertina: Mauro Rescigno, Universe Dreamed (particolare) 2020, 5 cuscini e 5 stampe digitali.

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Terrestri d'adozione, poesie di Stefano Taccone

Il poeta si misura con il fattore “tempo”, ma nella cristallina fono-prosodia dei suoi versi a forte presenza di sintagmi nominali e di sintagmi verbali, (qua e là serpeggiano anche sintagmi aggettivali e preposizionali, ma quasi percepiti come non sgradevoli rumori di fondo)...

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: