Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
  • Nuovo

Eleonora D - In silenzio di Marco Belocchi

0 Review(s) 
due monologhi: Eleonora D., tratto dai diari e dalle lettere di Eleonora Duse, riflessione ironica e anche dolorosa sulla condizione universale dell’essere artista e soprattutto attrice di teatro. In Silenzio la storia di una suora di clausura assiste nel silenzio della sua cella al genocidio del genere umano. Probabilmente una guerra nucleare.
6,50 €
Nessuna tassa

Pagamenti sicuri al 100%
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

Il pagamento in contrassegno è disponibile per i portatori di seguito indicati.

SDA

Il primo testo, Eleonora D., che ebbi il piacere di vedere in teatro, interpretato dalla brava e intensa Bianca Pesce, rievoca il fantasma di Eleonora Duse. E non a caso uso il termine “fantasma”. Qui la grande artista si confronta con se stessa e con il teatro. Il suo modo di fare teatro. Con il teatro passato e presente, che in una sorta di nemesi è costretta, per soldi e per fama, a portare avanti, e il suo “teatro ideale”. Forse quello futuro. Quello che verrà.

Il secondo Monologo “In Silenzio”, lo definirei un testo psicanalitico. Una suora di clausura assiste nel silenzio della sua cella al genocidio del genere umano. Probabilmente una guerra nucleare. L’ultima. Ma scompaiono subito i riferimenti esteriori. Questa religiosa, usa fin da bambina a fuggire le bassezze del mondo, è forse l’unica superstite. E medita. Ed è qui che l’autore fa esplodere il vero conflitto atomico. Dentro se stessa.

L'autore

Regista, attore, autore. Nato a Roma nel 1960. Laureato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “S. D’Amico”. Lavora prevalentemente in teatro partecipando a oltre centocinquanta spettacoli. Nel 1991 esordisce anche nella regia, tra le ultime produzioni: Il misantropo (2017) di Molière; La bisbetica domata (2018) di W. Shakespeare; Il giuoco delle parti (2019) di L. Pirandello; Attenti al cane! (2019) di V. Montfort; I Menecmi (2019) di T. M. Plauto; Cocktail per tre (2020) di S. Moncada; Goethe back to Rome (2021), spettacolo multimediale di V. Mastromanno e m.m; L’ultima notte (2021) di M. L. Avato; Il tradimento di Don Chisciotte (2021) di M. Paoletti. Ha anche scritto e diretto alcuni cortometraggi tra cui L’ultima ora (2009) e I colori del drago (2012) entrambi finanziati dal MiBAC; Di Ulisse il folle volo (2019).
Scrive narrativa, poesia, teatro. Pubblica i racconti Storie da un mondo oltre (GPI, Terni 2008), 3° class. al Premio “La Clessidra”, Terni 2008; Il curioso incontro delle parallele, in collaborazione con M. L. Avato (Centro Studi Tindari-Patti, 2017); la silloge poetica Esercizi di immortalità (Progetto Cultura, Roma, 2013) 1° classificato al Trofeo Monterosi d’Argento, 2016; i drammi storici Novantaquattro, in collaborazione con F. de Giorgio, e Saulo di Tarso (Progetto Cultura, Roma, 2013-14); l’atto unico La regina della notte 1° classificato al Premio Efesto Città di Catania, 2016. Ha anche curato il volume di poesie in romanesco di Roberto Belocchi (1898-1977) Er nonno feroviere (Enoteca Letteraria, Roma 2017) e ha prefato alcuni volumi di poesia e narrativa di L. Pompeo e S. D’Angelo.
È presente inoltre su numerose antologie e finalista in diversi premi letterari. Partecipa e organizza da oltre vent’anni reading di poesia ed ha partecipato al Festival di poesia tra cui la XI edizione del Festival Internazionale di Poesia Ars Poetica 2013 a Bratislava (Slovacchia). Dirige dal 2017 il Premio Letterario nazionale La Clessidra. Cura dal 2019, insieme al prof. Giorgio Patrizi, due collane di poesia e narrativa per la casa editrice Lithos di Roma.

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Eleonora D - In silenzio di Marco Belocchi

due monologhi: Eleonora D., tratto dai diari e dalle lettere di Eleonora Duse, riflessione ironica e anche dolorosa sulla condizione universale dell’essere artista e soprattutto attrice di teatro. In Silenzio la storia di una suora di clausura assiste nel silenzio della sua cella al genocidio del genere umano. Probabilmente una guerra nucleare.

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: