Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok
  • Nuovo

L’intimidezza dell’infinito - Mario Sandro Panìco

0 Review(s) 
poesie, potenti come saette, immediate come haiku.
15,00 €
Nessuna tassa

Pagamenti sicuri al 100%
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

Il pagamento in contrassegno è disponibile per i portatori di seguito indicati.

SDA

“Il cacciatore di particelle ferite” ci onora con la sua presenza. Rammenta cosa farà da piccolo, lui che ostinatamente viola le leggi della gravità per creare passi, cullando organi pensanti e chiedendo: “Dove è il mondo che restaurava le mie lacrime...” Gli atomi sembrano attraversare splendidi i suoi pensieri, come barlumi di altri mondi, in cui il poetare a tratti sopravanza l’intelletto per poi ritrarsi sconfitto da un vivere così profondamente umano da non poter essere professato. Un calco originale transenna ogni poesia, come haiku gemmato in “preludio inverso”, citando il titolo di una sua precedente silloge poetica.

(Marina Petrillo)

L'autore
Mario Sandro Panìco nasce a Racale (Lecce) nel 1956. Nel 1971 inizia la pratica dell’atletica leggera: primo disabile al mondo ad allenarsi su strada. È stato, nel 1977, uno dei fondatori della Federazione Italiana Sport Disabili. Ha partecipato come atleta nazionale alle Olimpiadi per disabili di Harlem del 1980 (medaglia di bronzo nella gara degli 800 metri piani).
Diplomato all’Istituto d’Arte, si laurea (docente Ida Magli) nel 1997 in Lettere e Filosofia. Durante gli studi universitari inizia una densa attività artistica come pittore e poeta. Ha pubblicato la silloge poetica Il dolce segreto della femminilità (1992), La vita nel disimmenso (2008), Preludio inverso per Stil Novo (2013), Il Sacro è nel “mio” cuore (2014), Luoghi di pensiero. Un istante con Ida Magli (2018). Sue opere pittoriche sono state esposte in mostre personali e collettive. 

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

L’intimidezza dell’infinito - Mario Sandro Panìco

poesie, potenti come saette, immediate come haiku.

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: