Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok

Le favole di Bruno e...

0 Review(s) 
10,00 €
Nessuna tassa

100% pagamenti sicuri
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

Il pagamento in contrassegno è disponibile per i portatori di seguito indicati.

SDA

Il libro

È bene leggere ogni sera al proprio bambino favole come queste di Chiara Narracci: non solo per cominciare a mostrargli la vita, ma soprattutto per ricordare a noi stessi come eravamo e come vorremmo essere per i nostri figli. Il libro è un insieme di piccole novelle che nascondono tra le righe grandi insegnamenti che arrivano al cuore in maniera molto semplice. In ognuna di esse, accanto ad una lacrima, c’è sempre un sorriso o una speranza in una società così consumistica, dove si perdono di vista quei valori puri, che sono alla base della nostra esistenza.

 

L'autrice

Chiara Narracci, nata a Roma, nel ’76, è madre di due bambini, Pietro e Bruno. Sociologa, specializzata in analisi transazionale. Con Edizioni Progetto Cultura ha pubblicato Le favole di Pietro e con la Regione Sicilia La grande abbuffata. Ha partecipato a diversi concorsi letterari e suoi racconti sono presenti nella rivista “Notizie Flash” (Associazione Europea dei Mediatori Familiari) e nel libricino curato per la Compagnia aerea “MISTRAL AIR”.

 

Incipit

C’era una volta un piccolo criceto di nome Tomà, tutto bianco a chiazze marroni, che viveva insieme alla sua mamma, Matì, in una gabbietta. La proprietaria dei due criceti era una bambina di nome Viola. Viola abitava con i genitori e con i nonni in una villa in campagna, dalle cui finestre si potevano ammirare i monti spruzzati di neve in lontananza. Verso sera, tutta la famiglia si riuniva in veranda ad ammirare lo splendido tramonto dai colori rosati. Avevano delle comode sdraio e dei caldissimi plaid, con i quali nei mesi invernali si riparavano dall’aria pungente. Matì fu regalata a Viola per il suo settimo compleanno. Quel giorno il padre tornò dal lavoro con un pacchetto tutto rosso e con un grande fiocco bianco. Quando Viola lo aprì, rimase incantata nel vedere questa cricetina bianca bianca e da allora la considerò la sua più cara amica.

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Le favole di Bruno e...

Scrivi la tua opinione

10 altri prodotti della stessa categoria: