Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

Ok

Soggetto Smarrito

0 Review(s) 
12,00 €
Nessuna tassa

100% pagamenti sicuri
 

Politica sulla privacy

 

Spedizioni

 

Condizioni di vendita

Il pagamento in contrassegno è disponibile per i portatori di seguito indicati.

SDA

Il libro

Cosa succede se un uomo come tanti perde la propria identità e diventa un “soggetto smarrito”? Quando Andrea incontra Sara, riversa su di lei quello che gli altri non vedono: le sue paure, le sue ansie, un desiderio di possesso e di affermazione. In presenza di un soggetto smarrito si fa fatica a scorgere l’assassino e il movente dell’omicidio. Di chi è la colpa, allora? Quanto è colpevole una vittima? Quanto può essere innocente un colpevole? Sono le domande che assillano il commissario D’amico, rassicurante figura di poliziotto alla Maigret.

 

L'autore

Alberto Lualdi è nato a Busto Arsizio nel 1966. Abituato a viaggiare fin da molto giovane con mezzi spesso di fortuna, ha percorso le strade di oltre 50 paesi sparsi nei cinque continenti confrontandosi con la più svariata umanità. Diplomato in chimica, lavora attualmente come dirigente in un’azienda di coloranti per il tessile. Con Edizioni Progetto Cultura ha pubblicato, nel 2006, il romanzo L’aquila e il sole.

 

Incipit

 

MENO TREDICI

 

Io non so se Dio esiste, ma se esiste spero abbia una buona scusa.

(Woody Allen)

 

All’inizio fu come un’esplosione nel profondo del suo cervello, un dolore quasi fisico che lo fece sobbalzare. Aprendo gli occhi, cominciò ad abituarsi alla luce soffusa e a rendersi conto che il tutto altro non era che il suono della sveglia che aveva fatto il suo dovere. Lunedì mattina, un’altra settimana da affrontare, il difficile adesso era riuscire a trovare le forze per sollevare i suoi settantotto chili da quel letto dove avrebbe voluto rimanere in eterno. Si girò lentamente, sua moglie si era già alzata, come sempre, come tutte le mattine. Aveva accompagnato la bambina a scuola prima di recarsi in ufficio. Lui non si era accorto di niente neanche questa volta, come gli capitava ormai spesso nelle ultime settimane. Si svegliava sudato nel cuore della notte, in preda ad incubi e visioni, e rimaneva in quello stato per ore ascoltando l’assoluto e terribile silenzio che aggrediva le cose, alla fine ricadeva in un sonno profondo da cui la mattina si svegliava distrutto.

Riferimenti Specifici

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Soggetto Smarrito

Scrivi la tua opinione

16 altri prodotti della stessa categoria: